martedì 14 maggio 2013

Modalità adolescente ON: Marco Masini in concerto


Ok, mancano poche ore... pochissime!
Di cosa sto parlando?? ... forse appena lo dirò perderò molti follower, la gente toccherà ferro e urlerà "sciagura a voi, sciagura a voi" come nell'Era glaciale! ... stasera vado all'ennesimo concerto per l'ennesima volta del mio cantante preferito sotto ogni punto di vista e da sempre, l'uomo della mia vita in senso metaforico (anche se fino all'anno scorso avevo un poster in camera rubato ad un suo concerto a Roma... ora che vivo con Fabri non posso più), la voce più bella e le parole più profonde e le note più fantastiche insieme...

di chi sto parlando???

MARCO MASINI!



ok, si, sono una sfigata, ditelo pure... ma non mi interessa!! non mi vergogno a dire che lo adoro da quando avevo 4 anni, dal lontano ormai 1990... non mi vergogno a dire che andrei a tutti i concerti, che so ogni parola, ogni virgola, ogni respiro delle sue canzoni... peggio di una 15enne con gli uandairecsion... ma che volete farci? sono cresciuta con lui, con le sue canzoni, il suo sopracciglio, il suo incazzarsi e il suo amare...



Stasera quindi ore 21, politeama genovese, settima fila! Io e Marco (e i miei amici teresa e Ciccio, e tanti altri masiniani)... perchè ad ogni concerto è come se ci fosse solo lui... come se ci fossi solo io!

solo una scema come me può fare le foto ai manifesti :D


Mi mancherà come sempre la mia compagna di concerto preferito, la mia amica Barbara... pensare che ci siamo conosciute quasi 13 estati fa, sulle rive del nostro lago molisano, parlando proprio del nostro grande amore: MARCO!
Ora siamo cresciute, ci vogliamo bene più di allora, e non abbiamo smesso mai di essere delle adolescenti sfigate che cantano le sue canzoni a squarciagola... emozionandoci come se fosse la prima volta!

io e l'amica mia al nostro ultimo concerto insieme di Marco... stravolte dal caldo e sconvolte da certe fans


due sfigate e il chitarrista di Marco dopo il concerto

ti voglio bene amica miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa


Dieci anni - Marco Masini

Queste lettere amare 

che mi scrivi anche tu 
sono perle di mare, 
le più rare quaggiù, 
e anche se non rispondo 
io le porto con me, 
come fossero un grido 
inconsolabile. 
È un amore innocente 
che ci lega così, 
forse non serve a niente, 
però noi siamo qui 
a contare le stelle, 
con la complicità 
delle notte nascoste 
in fondo all'anima. 



Io canterò di città in città, 
seguendo sempre i tuoi occhi, 
che riconoscerò. 
Io volerò sopra questa realtà 
e non saremo mai vecchi 
e ti ritroverò. 



Se ti sembro distante 
a due passi da te, 
sopra il trono arrogante 
di un ridicolo re, 
sono ancora convinto, 
nella mia ingenuità, 
che ogni nuovo concerto 
c'innamorerà. 



Io canterò di città in città, 
cercando sempre i tuoi occhi 
e ti sorriderò. 
Io volerò sopra questa realtà 
e non saremo mai vecchi 
e non ti perderò. 



Ma, oltre questo miracolo, 
io sto aspettando la vita come te, 
in questo eterno spettacolo 
che faccio per amore, amore, 
amore, amore, amore, amore sì! 



Sì! 



Fra i tuoi sogni e i miei sbagli 
sono passati così 
questi nostri dieci anni 
interminabili... 



Questi nostri dieci anni interminabili!





2 commenti:

  1. No, non sei sfigata.
    Quando ero più piccola amavo anche io Marco Masini, ma mi era vietato ascoltarlo perchè le sue canzoni contenevano le "parolacce" e allora mi toccava abbassare il volume proprio quando iniziava la frase incriminata....che ricordi!
    Goditi il concerto.
    Tanto sappiamo tutte che la sfiga non esiste, tantomento le persone che portano sfiga.
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai come sono d'accordo con te però la gente è ignorante!! :)

      Elimina

E tu che ne pensi?? dai che sono curiosa come un'ostrichetta